collaborazioni

CHI SIAMO

Giorgia, Presidente dell’APS Rolling Mamas, mamma felice del piccolo Ale e dei quadrupedi codamuniti Grappa e Mirto.

Di professione ricercatore universitario in ambito biomedico, ho 2 grandi passioni/missioni che sono nate insieme al mio bimbo: allattamento e babywearing.

Le prime settimane da mamma sono state durissime; piene di lacrime e sensi di colpa. Portare Ale in fascia ed allattarlo mi ha aiutato a stabilire con mio figlio quel legame che faticava ad instaurarsi. Una volta superato quel periodo, ho deciso di fare in modo che non restasse solo un periodo buio della mia vita, ho deciso di dargli un senso.

Sono quindi diventata consulente alla pari in allattamento e ho deciso di costituire un’associazione a sostegno di tutte le mamme che ne hanno bisogno.

Sono Istruttrice Portare i Piccoli certificata.

 

Rossana (Vicepresidente), sono mamma di Leonardo nato nel 2008, di Carlo nato nel 2013 e di Zoe nata nel 2015.

Mi sono avvicinata al babywearing nel corso della gravidanza di Carlo ma devo dire che anche Leonardo è stato un bambino portato ma…a braccia!

Purtroppo non conoscevo l’utilizzo di fasce e supporti ma istintivamente sia io che mio marito l’abbiamo sempre tenuto molto vicino. Il contatto fisico per me è sempre stato molto importante fin dalla nascita, un bisogno fisiologico che sentivo per primo partire da me.

Di formazione sono una psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta infantile, ho studiato molti anni e lavorato come libera professionista sia in realtà pubbliche che privatamente. Negli ultimi anni sono approdata a nuove consapevolezze più vicine all’ecologia (ad esempio con l’utilizzo di pannolini lavabili), alla sostenibilità, all’etica e al vivere in modo più naturale e più sano e questo percorso mi ha portato ad abbracciare la filosofia vegana.

Tutte le mie passioni (tranne devo dire l’essere vegani ahahaha) le condivido con le mie “colleghe” rolling mamas, donne e mamme stupende che sono molto felice di avere incontrato e chissà cosa ci riserverà il futuro!

 

Sono Giovanna, Giò per chi mi conosce. Abito a Desio, ridente paesino dell’operosa Brianza, da sempre.

Nella mia “vita precedente” ero una workaholic, tailleur e tacco 12.

Nella mia vita attuale, sono mamma felice di Eva, continuo a non disdegnare il tacco 12, anche se lo indosso molto meno.

Dopo vent’anni in azienda, tra meeting, cash flow, budget, strategie e orari impossibili, oggi faccio la mamma e posso finalmente dedicare parte del mio tempo alle mie passioni più grandi: viaggiare, preparare dolci, acquistare compulsivamente libri per bambini, mangiare cioccolato fondente e seguire il mio istinto.

Sono approdata al babywearing durante la gravidanza, unitamente a ciò che è la genitorialità ad alto contatto ho approfondito e ne sono rimasta serenamente coinvolta.

Poi sono nate le Rolling Mamas, mamme come me, incontrate per caso, in momenti differenti, con in comune lo stesso desiderio di aiutare altre donne nella loro nuova dimensione di mamme.

Oggi dedico buona parte del mio tempo a questo progetto e al blog, che stanno crescendo passo dopo passo.  La fascioteca è uno dei miei impegni principali unitamente agli aspetti più burocratici di questa bella nuova avventura.

 

Mi chiamo Erika,  ho 32 anni, sono una Genovese trapiantata in Brianza,  ho un marito, un bimbone scatenato targato 2012 e una piccola nata ad agosto 2015.

Fino a qualche anno fa ero architetto a tempo pieno,  attualmente sono mamma full time  e nel tempo libero realizzo supporti portabebè a livello artigianale e mi dedico alle Rolling Mamas.

Il babywearing è stato inizialmente per me una vera necessità, chi viene a trovarmi e prova le mie scale lo intuisce al volo! Si è trasformato nel giro di pochissimo tempo in una vera passione apprezzata da tutta la famiglia, sia come momento di coccola casalinga sia come comodo mezzo di trasporto durante le nostre giornate all’aperto alla ricerca del vento per i kite di mamma e papà!

 

 

2 thoughts on “CHI SIAMO”

  1. Complimenti! !
    Siete davvero di gran supporto per noi neo mamme!
    Grazie di cuore.
    Cristina Magnani

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *