Vacanze finite… si torna alle vecchie e sane abitudini

“Come sono andate le vacanze?” Questa è la classica frase che ti senti ripetere al rientro da tutti quelli che incontri, nessuno escluso. Persino la cassiera del supermercato si sente quasi in dovere di farti la famigerata domanda. Lei che in vacanza quest’anno ci è andata a maggio, “perchè sai con i turni ci si deve un po’ accontentare”, e praticamente non ricorda più nemmeno dove sia stata; ma per una strana forma di masochismo, si interessa alle tue vacanze terminate giusto ieri.

Comunque le vacanze sono andate. Bene o male, sono ormai un ricordo. Nella migliore delle ipotesi composto da quelle 500 foto, 37 video e svariati svariatissimi post sui social, nella peggiore non oso nemmeno immaginarlo, ora non ci resta che tornare alle vecchie e sane abitudini post vacanze.

Tra pochissimo riapriranno le scuole di ogni ordine e grado e i dolci pargoletti che hai dovuto incastrare per tutta l’estate in estenuanti tetris tra centri estivi, nonni, babysitter e passanti recuperati all’ultimo momento, ritroveranno la loro routine e tu, diciamocela tutta, ritroverai la tua, e sempre perchè ci piace la sincerità ammetti che non ne vedi l’ora. No non sei una cattiva madre, sei una persona che ci tiene ad avere ancora un po’ di equilibrio.

Ma affinchè la ripresa possa essere la più serena possibile, ci vuole un minimo di organizzazione e rieducazione alle care vecchie SANE abitudini di casa, per tutta la famiglia.

Primo passo: depuriamoci

In vacanza si sa, non è che si stia così attenti all’alimentazione, Qualche schifezza di troppo ci scappa, i pasti non sono sempre perfettamente bilanciati, anche l’orario di pranzi e cene è un po’ random.

Tutti felici per il tempo dedicato alle vacanze, ma poi occorre correre ai ripari e ricominciare una dieta un po’ più sana, Quindi avvisiamo i nostri bimbi che la merenda tornerà ad essere a base di frutta, che la pizzetta a metà mattina è ormai un lontano ricordo e quei cosi chiamati legumi ahimè torneranno, a braccetto con le verdure, a farci compagnia durante il pasto. No, miei cari, le patate non sono da intendersi come sostituto delle verdure, tanto meno nella loro veste fritta.

Ri-abituiamo il palato e consoliamoci: tra meno di 4 mesi è Natale e ci ammazzeremo di panettoni.

L’igiene personale non è più un optional

Dopo aver passato l’estate in parte in modalità cavernicoli, è giunto il momento di riprendere le buone abitudini anche sulla cura dell’igiene personale. Era bellissimo rimandare la doccia quotidiana, dimenticare la funzione del pettine e posticipare il lavaggio dei denti perchè alla fine ci scappava sempre il ghiacciolo prima di andare a dormire.

Bene tutto questo non ricapiterà fino alla prossima estate.

Quindi diamoci dentro con acqua e sapone, ristabiliamo il normale pH della pelle, allontanando quell’odore misto sudaticcio post partita di calcetto che aleggiava spesso durante le serate più calde. Se serve un passaggio dal parrucchiere (e serve, dai retta a me!) programmiamolo. Si la ricrescita bianca si vede, soprattutto dopo 15 giorni al mare, non fare la gnorri datti un tono.

Passare in rassegna la lista materiale prima della ripresa di scuola e asilo

Si torna a scuola, primaria, infanzia, asilo nido, per qualcuno sarà un back to school per qualcun altro sarà una prima volta nel rutilante mondo delle mamme e dei gruppi whatsapp dal nido in avanti. Molte saranno già in ansia per il periodo di inserimento che sappiamo durare un tempo, che per chi lavora, è praticamente tendente all’infinito. Ma niente paura, si arriva in fondo, magari arrancando, ma ce la si fa tutte.

Cosa possiamo fare intanto per rientrare tra le mamme modello e fare un bel figurone almeno all’inizio, che poi ci beccheranno subito che siamo un mix tra lo scombinato e il disorganizzato cronico?

Ricontrollare la lista del materiale richiesto (ditemi che non l’avete persa vi prego), preparare grembiuli, bavaglie, astucci, cartelle, cambi e chi più ne ha, più ne metta. Ovviamente il tutto rigorosamente contrassegnato con nome e cognome del vostro cucciolo. Si avete capito bene, tutto deve riportare il nome e il cognome, ma per fortuna non è necessario essere le maghe del punto a croce, è sufficiente saper accendere un ferro da stiro e appiccicare delle simpatiche etichette termoadesive, minima spesa e massima resa. In alternativa potrete utilizzare i pennarelli da stoffa sui tessili, oppure la classica penna. Siete o non siete mamme organizzate?

Rispolveriamo l’agenda

Per me fedele compagna, promemoria insostituibile, perchè io ho provato ad usare Google Calendar, ma mica ci posso attaccare i post-it o infilare i bigliettini dove appunto cose che poi devo trascivere (e che puntualmente non trascrivo).

Controllate i prossimi impegni, la data di inizio dei corsi di corsi di nuoto, karate, pattinaggio acrobatico o danza del ventre e programmate il rinnovo del certificato di buona salute, che poi come al solito non trovate posto e vi tocca andarlo a fare dall’altra parte della città in piena ora di punta. E’ il momento di programmare anche tutte le scadenze fisse: pap-test, mammografia, revisione della caldaia e (argh) visita dalla suocera…

Buoni propositi

E’ il momento di farne: di pensare a nuovi progetti, di darsi nuovi obiettivi, insomma diamoci una mossa. Fa niente se fra qualche mese ci renderemo conto che i nostri chiletti in eccesso sono ancora tutti lì e le scarpe da running cercate con cura certosina giacciono abbandonate nell’armadio. Ora ci sentiamo pronte per iniziare qualcosa di nuovo, quindi facciamolo. Fosse anche il seguire una nuova serie tv.

Chissà, magari quest’anno è davvero la volta buona 😉

Benvenuto settembre!

About Giovanna

Giovanna alias Giò, amo viaggiare, il mare, i dolci, i libri per bambini, i film di Almodovar, le scarpe, il cioccolato fondente e la cannella. Quando mi appassiono ci metto l'anima, ma non cedo facilmente alle mode passeggere o alle lusinghe. La mia prima risposta e' sempre no, da buona bilancia amo ponderare tutti i pro e i contro almeno millemila volte. Chi mi ama lo fa per sempre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *