Close
Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Avete mai sentito parlare del Giardino dei Tarocchi? 

Oggi voglio raccontarvi di un posto meraviglioso e magico da visitare assolutamente quando vi troverete in Toscana, e più precisamente nei dintorni di Capalbio. Noi siamo assidui frequentatori della Maremma e questa estate abbiamo fatto la nostra prima gita al Giardino dei Tarocchi.

Ne siamo rimasti letteralmente estasiati! E abbiamo deciso di condividere con voi oltre che la nostra meraviglia anche qualche utile informazione per programmare al vostra gita.

Cos’è il Giardino dei Tarocchi e dove si trova?

Il parco è situato in località Garavicchio, una frazione del comune di Capalbio (GR), sorge su una collina da cui godrete anche di una magnifica vista panoramica. Sul sito ufficiale troverete tutte le informazioni per raggiungerlo comodamente in automobile.

Il Giardino dei Tarocchi è un parco artistico realizzato da Niki De Saint Phalle, artista franco-statunitense. Niki nel 1979 venne conquistata dall’opera di Gaudì presso Parque Güell a Barcellona, decise quindi di iniziare la realizzazione di un’opera tutta sua e diede vita alla costruzione del Giardino dei Tarocchi.

Si tratta di un’opera magica, impegnativa, un cantiere complesso, lungo e totalmente autofinanziato. I lavori di realizzazione del Giardino dei Tarocchi terminano nel 1996 e nel 1998 il parco apre finalmente i suoi cancelli al pubblico.

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Il parco è stato interamente ideato e realizzato sotto la supervisione diretta dell’artista. Niki De Saint Phalle, tanto che per un lungo periodo di tempo  ha persino vissuto all’interno del parco durante i lavori.

L’appartamento dove Niki viveva è visitabile in ogni stanza, ed è un luogo strepitoso, pavimenti, muri, soffitti e persino i mobili (tutti rigorosamente curvi) sono rivestiti di piccoli pezzi di specchio, un sogno ad occhi aperti! Niente a che vedere con le nostre baracche prefabbricate di cantiere!!

 

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Cosa c’è nel Giardino dei Tarocchi

Il parco è disseminato di statue che sono un gioco spettacolare di colori, curve, luci e specchi. In totale troverete ventuno opere di svariate dimenioni, alcune sono davvero imponenti come la Sacerdotessa, altre piú piccole e intime come il Mondo. Sono tutte ispirate ad una carta dei Tarocchi.

 

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Le opere piú grandi come La Sfinge, La Sacerdotessa, Il Mago e Il Vescovo sono state realizzate in cemento armato ingrandendo passo a passo i modelli dell’artista. Le armature in acciaio delle opere sono state realizzate piegando manualmente le barre e realizzando poi una rete di armatura curva (si lo so questa parte dell’opera probabilmente appassiona solo me e qualche ingegnere strutturista che ci leggerà per puro caso).

 

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Una volta realizzate le sculture in cemento si passava alla finitura. Le opere venivano ricoperte con pezzi di specchio tagliati a mano e ceramiche realizzate sul posto. Un lavoro certosino e davvero complicato, ma il risultato finale è qualcosa di strepitoso.

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Le sculture piú piccole, come La Temperanza, Adamo e Eva (La Scelta), Il Mondo, L’Eremita, L’Oracolo, La Morte, Il Diavolo e l’Impiccato sono invece state realizzate a Parigi e poi installate nel Giardino dei Tarocchi.

Si tratta di sculture realizzate in poliestere ingrandendo i bozzetti originali in creta realizzati dall’artista. Le opere sono rivestite da tessere in vetro lavorato a mano e proveniente da Murano, dalla Cecoslovacchia o dalla Francia.

Visitare il Giardino dei Tarocchi

Il parco come dicevamo in precedenza, si sviluppa su una collina, all’interno di un piacevole bosco. Le sculture ispirate ai tarocchi svettano e si raggiungono dal basso. Davanti all’ingresso è presente un grande parcheggio. Giunti alla biglietteria si prosegue verso una salita sterrata di circa cento metri. Per la visita consigliamo di munirvi di scarpe comode e acqua.

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

Assolutamente sconsigliata la visita con passeggino. Noi abbiamo usato per Bianca il nostro fidato Tula toddler per i momenti di stanchezza e per i passaggi un po’ impervi… non preoccupatevi il percorso non presenta particolari difficoltà ma ci sono passaggi dove una bimba di due anni è meglio che non corra in libertà (scale, balaustre, spigoli…).

 “Nelle mie scelte ho sempre usato il mio istinto più che la mia ragione, e molto spesso le mie scelte si sono rivelate giuste” (Niki De Saint Phalle)

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

 

Il Giardino dei Tarocchi non è aperto tutto l’anno. Potrete visitarlo dal 1 Aprile al 15 Ottobre.

In questo periodo é aperto dal lunedì alla domenica dalle 14:30 alle 19:30.

Il primo sabato dei mesi di: Gennaio, Febbraio, Marzo, Novembre, Dicembre, é possibile visitare il parco gratuitamente  dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Queste date di accesso gratuito sono state istituite per volontà  della fondatrice, Niki de Saint Phalle.

Per informazioni sui prezzi dei biglietti e comitive potete visitare il sito del Giardino dei Tarocchi

Il Giardino dei Tarocchi con bambini

 

About Erika

Sono Erika, le mie passioni più grandi sono Genova con i suoi odori e i suoi sapori, il mare, il kite surf, che e' una passione di famiglia, le scarpe e la mia macchina da cucire. Sono in continua evoluzione il bozzolo che diviene farfalla più e più volte. Arrivare in anticipo e' per me la regola. Trovo che l 'amore sia il motore, chi mi ama ha sempre il mio cuore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright © 2016 Rolling mamas. All Rights Reserved.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi